Lettori fissi

giovedì 16 novembre 2017

Trofie zucca e pancetta

Ciao a tutti,
Anche questa è una ricetta veramente facile, con ingredienti ad occhio ;-)
L'ho preparata una decina di giorni fa, quando ho avuto qualche problema di gastrite e acido nello stomaco (mille grazie a questo cavolo di tempo che poi cambia generando una vera e propria escursione termica!!!), per stare un po' leggera nel mangiare.
Già mi ero preparata ad un piatto triste (dato che la zucca l'ho lessata), ma poi mi ha piacevolmente sorpreso!




































Ingredienti

  • trofie
  • zucca
  • cubetti di pancetta
  • vino bianco
  • acqua calda (per la zucca)
  • olio di semi di girasole o di mais
  • sale (per l'acqua della pasta)


Preparazione

Per prima cosa prendere la zucca (io la compro già a pezzetti), pulirla e fare delle fettine sottili, per velocizzarne la lessatura.
Metterla a lessare in poco olio e 100-150 ml di vino bianco.
Aggiungere acqua calda un po' alla volta per portarla a cottura.
La zucca sarà pronta quando con il cucchiaio di legno si sfalderà facilmente e si portà ridurre in una grossolana purea.
Ovviamente, far asciugare tutto il liquido.
Mentre cuoce la zucca, lessare in acqua salata le trofie.
Quando sono praticamente pronte, aggiungere la pancetta alla zucca e far cuocere uniformemente tutti i cubetti di pancetta amalgamandoli alla crema di zucca.
Scolare la pasta (un po' meno che al dente - non so voi, ma le trofie al dente mi restano "appiccicate" ai denti, come la pasta troppo cruda) e condirla con la crema di zucca e pancetta.























Aver aggiunto il vino bianco all'inizio della cottura della zucca ha dato alla crema finale un sapore particolare.
La pancetta ha dato alla crema di zucca quello sprint in più.
Non è prevista la salatura del condimento perché la pancetta, sia dolce che ancora di più quella affumicata, di per sé contiene sale (essendo un affettato) che nella cottura rilascia.
Ma nulla vi vieta di aggiungere sale se vi sembrerà un po' sciapa.
Non è prevista nemmeno l'aggiunta di parmigiano grattugiato, in quanto coprirebbe la dolcezza della zucca e il sapore particolare della crema e della pancetta :-)

Bella anche a vedersi, questa pasta, vero? ^_^

















Che dirvi ancora..........
Provatela!
Vedrete che non rimarrete delusi.
La semplicità paga sempre, e poi ogni tanto fa bene avere un regime alimentare un po' più sano di quello a cui siamo abituati ai giorni nostri, giusto?

Buon appetito,
Sara

mercoledì 8 novembre 2017

Minestra di riso e patate

Ciao a tutti,
una cosa che amo molto delle stagioni fredde (o quelle che dovrebbero essere) sono i piatti caldi che ti coccolano, specie di sera ^_^
Questa ricettucola l'ho imparata da mio papà, ma naturalmente l'ho riadattata a mio uso e consumo ;-p



































Ingredienti

  • riso da minestra (*)
  • patate (*)
  • prezzemolo fresco (o in polvere)
  • brodo vegetale o acqua e dato vegetale (1 dato ogni 1/2 l di acqua)
  • formaggio grattugiato
 (*) Per le dosi fate voi, in base a quanto riso e quante patate preferite avere nel piatto


Preparazione

Per prima cosa tritare il prezzemolo.



















Poi lavare le patate, sbucciarle e tagliarle a cubettini.



















Versarle nel brodo  (o acqua e dado) e cominciare a farle cuocere.




































Il riso e le patate hanno più o meno lo stesso tempo di cottura, ma lo scopo di questa minestra è avere le patate "disfatte" e scotte.

Dopo circa una decina di minuti aggiungere il riso e cuocerlo per il tempo necessario, non al dente ma neanche scotto.

Guardate che bel riso
Questo è quello prodotto sempre dalla solita azienza agricola nel cui agriturismo nel Parco del Delta del Po ho passato le vacanze negli ultimi 2 anni :-D


















Alla fine della cottura il riso sarà di cottura 'giusta' mentre le patate si saranno stracotte (apposta sono tagliate a piccoli cubetti, per facilitarne e velocizzarne ulteriormente la cottura).

Impiattare, spolverare con formaggio grattugiato (se piace) e lasciarsi coccolare da questo piatto semplice da preparare, ma ottimo nel gusto!




































Adesso i puristi di diete e alimentazione sana mi verranno a dire che: no! patate e riso insieme no!, visto che entrambi sono fonte di carboidrati.
E io risponderò: ok, ho preso nota. E me li mangio lo stesso ^_^

Buona minestra e buona giornata a tutti,

Sara

martedì 7 novembre 2017

Quadretto patchwork Elsa di Frozen

Lo scorso mese abbiamo festeggiato il compleanno della più grande delle mie nipotine, Nicole che ha compiuto ormai 7 anni.
Le è sempre piaciuta Elsa di Frozen, ma siccome ne ha un sacco versione "barbie", ho pensato di fare qualcosa di differente :-)
E così ho pensato ad un piccolo quadretto con un primo piano di Elsa, realizzato con la tecnica del paper piecing (il tutorial della tecnica lo trovate nel post Presina per la cucina realizzata con la tecnica "paper piecing" - Tutorial condiviso sui social da MyCandyCountry).



































E' venuta bene, vero? ^_^
Il disegno di base l'ho trovato in rete, ma io l'ho un po' riadattato, ho sistemato la traccia e le ho fatto la frangia.

Il naso l'ho ricamato col punto erba, ma ammetto che ci ho pensato un bel po' prima di farlo così :-p :-p


















Anche l'orecchio ha un piccolo ricamo, sempre a punto erba, per definire il minimo sindacale di un orecchio

















Elsa porta sempre tra i capelli dei cristalli di ghiaccio, questi fiorellini azzurri ai quali ho applicato al centro una perlina bianca mi sono semprati molto adatti!
















Per la corona mi sono proprio applicata! Ho cercato in rete come fosse fatta esattamente e ho cercato di riproporla il più similmente possibile usando dei tubetti dorati leggermente attorcigliati e degli svarowski azzurri per la pietra centrale della corona stessa :-D













La parte più faticosa, invece, è stata la realizzazione dei due occhi!
Non avevo mai realizzato un paper piecing così minuto e particolare (tenete conto che più piccoli sono i pezzi da definire, più spessa diventa la stoffa da cucire - più lo stabilizzatore - e quindi è sempre più difficile essere precisi!)
Qualche fai-e-disfa, ma alla fine ce l'ho fatta!










Dietro, una piccola taschina per poter appendere il pannellino con questo delizioso appendino a forma di cuore.
La stoffa del retro non vi sembra neve che cade? A me sì ^_^
Perfetta per Elsa














Particolare della taschina




















Particolare della cucitura dell'angolo del pannellino (il bordo sul retro l'ho cucito a mano)



















Questo mese invece cade il compleanno dell'altra mia nipotina, Michelle che compirà 5 anni.
Per lei avevo trovato Anna di Frozen in rete, ma non sono per niente ispirata! :-(
Vabbeh, teniamolo lì da parte, prima o poi farò anche il pannellino di Anna......

Al prossimo lavoro patchwork,
Sara

mercoledì 25 ottobre 2017

Risotto con il radicchio

Accidenti! E' davvero un sacco che non pubblico un post culinario....
Mi sono fatta un po' prendere la mano da tutti gli scambi fatti ultimanmente e in cucina di fatto non ho più sperimentato nulla di nuovo.
In realtà, il risotto al radicchio è cosa già vista (qui, qui e anche qui), ma ieri seri mi sentivo particolarmente ispirata.



































Per la preparazione mera del risotto 'liscio' vi rimando ai link dei miei post citati sopra.

Anche per questo risotto ho utilizzato una cipolla rossa di Tropea per il fondo di cottura nel quale ho poi tostato anche il riso (che è sempre quello dell'agriturismo nel Parco del Delta del Po dove vado da alcuni anni), ma stavolta non ho sfumato col vino bianco.

La particolarità è che ho tagliato a striscioline il radicchio rosso eliminando la venatura centrale bianca e dura delle foglie, poi ne ho messo metà subito in cottura col brodo, il resto a pochi minuti dalla fine, in modo tale da avere il risotto colorato di viola dal radicchio messo all'inizio e da poter sentire un po' di croccantino dal radicchio aggiunto alla fine.

Solita mantecatura: una noce di burro sul fuoco e il parmigiano (ne ho messa una generosa quantità) a fuoco spento.

Che dire: spettacolare!
Quasi al pari di quello con i funghi ^_^












































Buon pomeriggio a tutti :-)

Sara

martedì 24 ottobre 2017

Scambi di lettere o cartoline

In questo mese ho partecipato ad un'altro scambio ancora.
Stavolta non di manufatti (realizzati a mano o comprati) a tema, ma più simile allo swap cartoline cui ho partecipato questa estate (qui e qui).
Lo scambio è stato organizzato da Alessia del blog Scrivere mi piace, post Oktober swap - scambi di lettere o cartoline.
In base al numero di partecipanti è stato deciso di abbinare ad ogni partecipante 2 degli altri scegliendo se inviare una lettera o una cartolina.

Io ho scelto di scrivere 2 lettere, non lunghissime, 2 o 3 fogli, solo chiacchiere, ovviamente, niente di personale.
Le mie abbinate sono state Tina del blog Muscetta (le avevo già inviato una cartolina per lo swap cartoline organizzato da Fiore del blog Casalinga per caso) e Sara del sito Vivere in un libro.

Per entrambe ho utilizzato questa carta da lettera
E' carina, vero? :-)



































Invece ho ricevuto dalla stessa Alessia (organizzatrice dello swap) e da Lara del blog Flowerstardust (cioè fiori e stelle, molto romantico....).

Alessia mi ha inviato questo simpatico bigliettino



































Lara, invece, mi ha scritto una breve lettera, ma su un foglio di carta deliziosamente decorato a mano da lei






















































Nel complesso, questo swap mi è piaciuto, ma ci sono state un paio di cose che mi hanno disturbato un pochino.....

Di solito chi partecipa ad uno swap, per correttezza, quando riceve, avvisa dell'avvenuta ricezione, e qui non è successo, anzi, ho dovuto chiedere all'organizzatrice di interessarsene (non l'ho fatto io perché qualora ancora per qualche stranissimo motivo non fosse arrivato a destinazione avrei rovinato loro la sorpresa).

L'organizzatrice è stata un po' latitante via mail, nel senso che passavano sempre dei giorni prima che rispondesse alle mail, tuttavia posso capire eventuali impegni lavorativi o altro che di sicuro hanno la precedenza sullo svago.

E con queste considerazioni anche questo swap si è concluso senza troppi intoppi.

Quindi, non mi resta che da dirvi: al prossimo swap!

Sara

lunedì 23 ottobre 2017

Swap autunno 2017 - seconda e ultima parte

Ed eccomi qui con la conclusione dello swap a tema autunnale organizzato da  Fiore del blog Casalinga per caso, post Swap autunno 2017.
Qui quanto ho ricevuto da Lucia del blog Canto la vita.
C'è stata un po' di incertezza sulla sua effettiva partecipazione allo swap in quanto non è stata bene, ma in corner è riuscita a stare meglio e ha confermato la partecipazione.
Poverina, star male non è mai bello, ma non preoccuparti Lucia, come ti ho già detto, non è importante fare un pensiero super mega bello e super mega complicato, l'importante è farlo col cuore ^_^

Ecco cosa mi ha inviato.

Questa l'immagine d'insieme




































Nel dettaglio, un delizioso vasetto con un piccolo bouquet di rose di stoffa (meglio, durano per sempre!), dei rametti di pino e altri fiori verdini (mmmhhhhhhhh.... chissà che fiori sono........)



































Una base di vere foglie secche e all'interno delle castagne e qualche cuoricino marrone.
All'inizio sentivo che c'era qualcosa che si muoveva, proprio come se stesse rotolando, e non capivo cos'era. Poi ho tirato via un momento i fiori e ho visto che c'erano delle castagne! :-D



































Anche se non leggo molto, questo segnalibro, nella sua semplicità, l'ho adorato da subito ^_^
























































E un caro messaggio affettuoso virtuale, che vale forse più di mille gesti veri :-)



































Che dire.........
Grazie Lucia e grazie Fiore e............... al prossimo swap!
^_^

Sara

lunedì 16 ottobre 2017

Le streghe son tornate....

.... si, ma morbidose!
Una deliziosa bambola dalla quale ho fatto veramente molta fatica a separarmi.
Ma l'avevo confezionata appositamente per uno scambio a tema Halloween, quindi si è involata a casa della destinataria :-)
Dunque, strega bambola, con tanto di cappello a punta e scopa! ^_^

Con questa bambola partecipo al contest DOLCETTO O SCHERZETTO? HAPPY HALLOWEEN!, organizzato da Micol del blog Les fleurs de Micol e da Barbara del sito Un giorno senza fretta.



Ma ecco le foto

Sullo sfondo della foto i DVD di Harry Potter, tanto per stare in tema magia :-D






























Il viso della bambola è interamente ricamato, gli occhi a punto pieno (viola, ovviamente!) e bocca, naso e sopracciglie a punto erba/catenella

I capelli sono realizzati con lana bianca a macchie marroni (l'ho comprata già così, non l'ho tinta io)




















Dietro, la classica coda extra lunga tipica delle streghe (le streghe hanno sempre capelli molto lunghi)






























Il colletto bianco e nero è arricciato e tenuto fermo da un nastrino di raso nero e da un bottone viola



























Vestito viola con pizzo gonna e maniche rosso vino sfumato e un fiocchetto di raso rosso vino a tener stretto l'abito sul collo




























Ma la cosa di cui vado assolutamente fiera è il cappello della strega

Sia il cono che la tesa hanno una base interna di cartone, il tutto rivestito da velluto color vino scuro
























Il bordo della tesa è rifinito con lo stesso nastrino di raso nero del colletto

Anche il cono è chiuso con il nastrino nero (per nascondere la giuntura del velluto) e decorato con nastro di organza nero


























E ultimo classico delle streghe, l'immancabile scopa! (già si è vista nella foto della coda dei capelli)
Non incollata al vestito, ma legata con un nastrino color rosso vino :-)



























Anche se ancora è presto,

Buon Halloween  tutti!

Sara

mercoledì 11 ottobre 2017

Parure in rosa antico e argento

La settimana scorsa c'è stato il compleanno di mia sorella minore, e anche questa volta ho pensato di regalarle gioielli fatti da me :-)

Il regalo le è piaciuto tantissimo, e quel giorno era anche vestita con una maglia rosso scuro che si intonava perfattamente con la parure ^_^

Ma eccola qui, orecchini pendenti più collana (un po' più che girocollo, ma non lunga).


































Particolare degli orecchini

Sia la collana che gli orecchini sono stati realizzati con perle rosa antico, coroncine argento e perline oblunghe sottili rosa cangiante.
Per gli orecchini il tutto è tenuto insieme da un chiodino argento con la testa a pallina (non il classico chiodo a testa piatta o leggermente bombata), la monachella argento.










Particolare del centro della collana

La base della collana è di filo metallico per gioielli.

















Particolare di una delle perle laterali




















Perticolare della chiusura argento a cuore e dei coprinodo argento, si intravede anche il filo metallico della base



















Al prossimo gioiello,
Sara

martedì 10 ottobre 2017

Giochiamo con le ispirazioni 34: arancione

Buon lunedì  a tutti,
eccomi qui con una nuova raccolta a cui partecipare, con un tema che varia da mese a mese, organizzato da due blog, il blog Accidentaccio di Barbara e il blog Squitty dentro l'armadio di Federica.
Per questo mese il tema è il colore arancione, in tutte le sue forme e colori, post Ispirazioni&Co 34: arancione - Spilletta ricamata.
E vista la stagione, direi che è super versatilissimo, dai cibi, dagli oggetti veri e dagli stessi riprodotti con tecniche hand-made.
Più di una volta le organizzatrici mi hanno consigliato di spezzare i miei post così lunghi in più parti per avere più visibilità.
Stavolta, qui metterò ciò di cui ho solo foto (senza post) e riporterò i soli link degli altri post inerenti l'argomento. E in ognuno di essi aggiungerò il pezzo finale della partecipazione alla raccolta.
Mi pare un buon compromesso, no? :-)


Con tutto ciò che seguirà in questo post partecipo alle Ispirazioni&co di questo mese a tema "Arancione", organizzato dal blog Accidentaccio e dal blog Squitty dentro l'armadio, post Ispirazioni&Co 34: arancione - Spilletta ricamata.














Cominciamo con la carrellata :-D

Cominciamo con un bel mazzo di rose gialle sfumate arancione, un colore che adoro!
So che pensate: no, me le sono auto regalate ¬_¬


















Un bavaglino con ricamo arancione, in realtà fa parte di un set di 7 bavaglini, ognuno con lo stesso ricamo, ma di colore diverso.































Per stare in cucina con allegria..... un asciugapiatti con ricamo e intreccio di nastri in tinta......
































.......... E un semplice e grazioso sacchetto portapane, sempre in arancione e giallo.
































Come divertirsi al mare senza una leggera borsa di juta impreziosita da un ricamo di fiori?



























E per essere chic la sera uno sfavillante portachiavi di svarowski :-D












Una borsa capiente da regalare ad un'amica, a cui volendo si può appendere la sfera svarowski.




















Decorare l'albero di Pasqua (non lo conoscete?) nello stesso modo in cui si decora quello di Natale, solo con uova di polistirolo rivestite di cordoncini arancione, giallo, salmone!



E lasciarsi cullare da un meraviglioso tramonto di fuoco in riva al mare ^_^



































Ok, ora come promesso, qui di seguito metto solo i link degli altri post a tema arancione, e in ognuno di essi metterò il banner di partecipazione alla raccolta, così il post non sarà vergognosamente lungo :-)

Riutilizzo di un vecchio cestino di vimini

Scorzette d'arancia candite

Le ricette PerdiPeso - Frullato di albicocche e ravanelli

Vellutata di zucca, arance e pistacchi

Morbidi e caldi tortini di zucca

Le ricette PerdiPeso - Crema di zucca e carote al curry

Semplice puré di patate e carote

Simpatica borsa porta lavoro

A volte ritornano (2).....

Presine patchwork

Parure autunnale con tutorial

Zucca di stoffa imbottita - Tutorial condiviso sui social da MyCandyCountry


Ciao ciao

Sara