Lettori fissi

lunedì 20 marzo 2017

Work in progress, copertina per neonato

Buon lunedì a tutti,
in questo periodo mi sento ispirata per fare un bel ricampo a punto croce (dove per "bel" intendo di una certa dimensione, non il solito ricamino che si finisce in quattro e quattr'otto).
Tutti che continuano a figliare, quindi ho pensato ad una copertina da culla/lettino per un neonato, la misura è circa 80 cm x 80 cm.
Ho scelto una tela leggera a nido d'ape, ma più pesante di una stoffa di quelle usate per il patchwork, quindi che tenga un po' caldo, ma eventualmente senza appensantire troppo il bebè.
La cercavo bianca, ma l'ho trovata ecrù. Pazienza, è bello anche l'ecrù, da' un l'idea di qualcosa di un po' gezzo, non perfetto e insporcabile come le cose generalmente regalate alle neomammine che per non sporcarle solo a guardarle le ripongono in un cassetto o in un armadio....
Ma solo la copertina così, con al centro il ricamo non mi convinceva, quindi ho applicato dalla parte della testa una bordura di tela aida lavorata con la tecnica dell'intreccio di nastri (per il tutorial vedi post Intreccio di nastri).
Colore verde menta, neutro, così può andar bene sia per un maschietto che per un femminuccia ^_^
Il ricamone al centro della copertina è la filastrocca "Stella stellina", di cui ho disegnato lo schema con uno stile inventato da me :-), ogni riga della filastrocca di un colore sfumato diverso (tanto per non annoiarci :-p).

Ma ecco qui dove sono arrivata con la copertina.

La bordura verde menta con intreccio di nastri con sfumature che richiamano il verde menta :-)
Interamente attaccata a mano alla copertina con filo da ricamo in tinta.












































































L'appuntatura della tela aida per il ricamo alla copertina con posizionamento spilli patchwork per centrare la filastrocca al centro della copertina e per centrare ogni riga della filastrocca o_O




















































E infine la prima riga della filastrocca (per terminarla la strada sarà lunga, anche perché a breve subirò un intervento al braccio sinistro - e io sono mancina ^^" - per cui dovrò sospendere per un mesetto almeno).
Vero che sta venendo bellissima? :-D ^_^
La tela aida alla fine verrà tutta sfilata e rimarrà solo la filastrocca ricamata.




















































Buona settimana a tutti,
Sara

giovedì 9 marzo 2017

Le Ricette PerdiPeso - Pipe rigate vegane

Non fatevi ingannare dal titolo, non sono e non diventerò mai vegana.
Io sono dell'idea che se una cosa è buona e mi piace me la mangio! Punto.
In realtà è pasta alle verdure, niente di "strano".
E' colorata e mette allegria, oltre che essere buona ^_^





















Ingredienti
  • 60 g di pipe rigate integrali (o altra pasta corta a vostro piacere)
  • 1 falda di peperone rosso
  • 1 falda di peperone giallo
  • 1 fetta di melanzana
  • 1 zucchina (di quelle verde scuro)
  • 2 pomodori
  • 1 scalogno
  • olio extravergine di oliva
  • sale rosa dell'Himalaya
  • peperoncino in polvere
  • foglie di basilico fresco, per decorare

Preparazione

Per prima cosa lavare le verdure, modarle e tagliarle a pezzettini.




















































Far appassire lo scalogno in poco olio.












Quindi aggiungere allo scalogno appassito le verdure tagliate (tranne il pomodoro) e farle rosolare una decina di minuti.























Lessare la pasta in acqua leggermente salata senza scuocerla, un po' al dente.


Aggiungere i pomodori a pezzi, qualche foglia di basilico alle verdure stufate e far cuocere ancora 10 minuti.






















Al termine della cottura regolare il sugo di sale e peperoncino, quindi versarvi sopra la pasta scolata.
Mescolare pasta e sugo con un cucchiaio di legno.












Decorare ogni piatto con qualche fogliolina di basilico fresco, servire e mangiare!














Buon appetito a tutti,
Sara

lunedì 27 febbraio 2017

Calamari ripieni di radicchio rosso e porri

Ogni tanto la rivista periodica dell'Esselunga ne imbrocca una.....
Nel senso che, oltre a fare la foto del piatto accattivante, riesce a proporre una ricetta che funziona.
Come questa, calamaro ripieno.
Avevo già sperimentato la farcitura delle sopracitate "bestiole" (Calamaretti ripieni), ma stavolta è stato decisamente più facile, questo calamaro (o totano) al confronto è un gigante!
Io ne ho fatto uno soltanto (la ricetta era per 4 persone) e fa sia da secondo che da contorno.
Occhio a non salare troppo.



























Ingredienti
  • 4 calamari (o totani) da circa 200 g l'uno - da puliti
  • 1 porro
  • 250 g di radicchio trevisano
  • 1 albume
  • 0,10 l di vino bianco
  • brodo vegetale q.b.
  • noce moscata
  • pangrattato
  • prezzemolo fresco tritato, facoltativo
  • olio extravergine di oliva
  • sale rosa dell'Himalaya
  • peperoncino in polvere

Preparazione

Per prima cosa tagliare a striscioline sottili il radicchio e affettare il porro e tenere un momento da parte.









































Se avete del brodo vegetale già pronto, scaldarlo e appena bolle spegnere la fiamma.
Io l'ho fatto col dado e mi sono bastati 250 g di brodo con 1/2 dado di verdure.

Versare un po' di brodo sul fondo di una padella per farci appassire il porro anziché usare l'olio.
Farci quindi appassire il porro a fiamma dolce per qualche minuto.




























Una volta appassito aggiungere il radicchio tagliato a striscioline.
Cuocere a fiamma dolce per una decina di minuti col coperchio.
aggiungere altro brodo se serve.















Mentre va il ripieno, pulire il calamaro, cioè eviscerarlo in primo luogo tirando la parte dei tentacoli, poi togliere le restanti viscere sciacquando bene e la spina dorsale trasparente (sembra un bastoncino per il caffé, ma più sottile).
Togliere poi la parte iniziale dura dei tentacoli e la testa, ma occhio a dove tagliate!
Io ho preso in pieno la sacca del nero..... ¬_¬
Meno male che avevo il grembuile e abiti scuri! :-p :-p :-p















Pronto il ripieno lasciarlo raffreddare un momento, quindi incorporare l'albume al radicchio e porro dopo aver regolato di sale, peperoncino e noce moscata.




























Con questo composto farcire i calamari, ma senza esagerare, o non si riuscirà a chiudere con uno stuzzicadenti.

Questo è anche troppo pieno, e infatti poi mi ha "sbrodolato" in chiusura, ma che volete, ci provo sempre finché non ci sbatto il naso ^_^"











Chiudere quindi il calamaro con uno stuzzicadenti.
Spennellarlo appena di olio e metterlo in una teglia che vada sia sul fuoco che in forno.















Farlo rosolare un paio di minuti sul fuoco, quindi versare il vino sul fondo della teglia e cospargere il claamaro di pangrattato.















Cuocerlo in forno a 180°C per circa mezz'ora.
Gli ultimi minuti sotto il grill per dorare il pangrattato.
Spolverare di prezzemolo fresco e stricioline di radicchio prima di servire (facoltativo, io non l'ho fatto).















Buon appetito!


































Alla prossima,
vostra Sara

mercoledì 22 febbraio 2017

Patchwork a macchina - stella a 8 punte

Oggi ritorno da voi con un altro tutorialino di patchwork a macchina.
Si tratta di realizzare una "banale" stella geometrica ad 8 punte.
Banale perché utilizza come tecnica quanto spiegato nel post Patchwork a macchina - nozioni di base, nel post Patchwork a macchina - blocco con rombo a colori alterni e anche nel post Patchwork a macchina - blocco "gioco di carte".




Lavoro finito: 20 cm x 20 cm
Lato quadrato: 5 cm
Lato quadrato composto di due: 5 cm
Lato triangolo: 5 cm















Materiale necessario

  • stoffa del colore rosso scuro
  • stoffa del colorerosso chiaro
  • stoffa del colore bianco
  • piano per patchwork, squadra e rotella
  • spilli per patchwork a testa piatta
  • macchina da cucire
  • ferro da stiro SENZA vapore


Realizzazione

Tagliare una striscia di stoffa di colore bianco per tutta la sua lunghezza (da cimosa a cimosa) alta 6,5 cm (la misura comprende i margini di cucitura).
Tagliare una seconda striscia di stoffa di colore bianco per tutta la sua lunghezza (da cimosa a cimosa) alta 7,5 cm (la misura comprende i margini di cucitura).
Tagliare una striscia di stoffa di colore rosso chiaro per tutta la sua lunghezza (da cimosa a cimosa) alta 7,5 cm (la misura comprende i margini di cucitura).
Tagliare una striscia di stoffa di colore rosso scuro per tutta la sua lunghezza (da cimosa a cimosa) alta 7,5 cm (la misura comprende i margini di cucitura).

















Dalle strisce appena ottenute tagliare:
4 quadrati di lato 6,5 cm dalla stoffa bianca alta 6,5 cm (la misura comprende i margini di cucitura);
4 quadrati di lato 7,5 cm dalla stoffa bianca alta 7,5 cm (la misura comprende i margini di cucitura);
4 quadrati di lato 7,5 cm dalla stoffa rosso chiaro alta 7,5 cm (la misura comprende i margini di cucitura);
4 quadrati di lato 7,5 cm dalla stoffa rosso scuro alta 7,5 cm (la misura comprende i margini di cucitura).













Realizzare 4 quadrati composti di due bianchi e rosso chiaro.
Realizzare 4 quadrati composti di due bianchi e rosso scuro.
Realizzare 4 quadrati composti di due rosso chiaro e rosso scuro.











Appoggiare 2 quadrati composti di due rosso chiaro e rosso scuro diritto con diritto, cucitura su cucitura, a colori alternati, appuntare con gli spilli la parte destra dei quadrati e fare una cucitura tenendo il piedino della macchina da cucire a filo della stoffa in modo che venga un rettangolo come nella figura sotto.
Ripetare con altri 2 quadtati composti di 2.
Stirare i 2 rettangolo ottenuti (immagine sotto a destra).










Appoggiare i due rettangoli rosso chiaro e rosso scuro diritto con diritto, a colori alternati, appuntare con gli spilli la parte inferiore dei rettangoli e fare una cucitura tenendo il piedino della macchina da cucire a filo della stoffa in modo che venga un quadrato come nella figura sotto.
Stirare il quadrato ottenuto.

















Appoggiare un quadrato composto di due rosso chiaro e bianco e un quadrato composto di due rosso scuro e bianco diritto con diritto, cucitura su cucitura, bianco su bianco, appuntare con gli spilli la parte destra dei quadrati e fare una cucitura tenendo il piedino della macchina da cucire a filo della stoffa in modo che venga un rettangolo come nella figura sotto.
Ripetere per altre 3 volte.
Stirare i 4 rettangoli ottenuti (immagine sotto a destra).











Appoggiare un quadrato bianco (alto 6,5 cm) e uno dei 4 rettangoli ottenuti diritto con diritto, dalla parte del triangolo rosso chiaro, appuntare con gli spilli e fare una cucitura tenendo il piedino della macchina da cucire a filo della stoffa in modo che venga un rettangolo come nella figura sotto.
Stirare il rettangolo ottenuto.













Appoggiare un quadrato bianco (alto 6,5 cm) e il rettangolo appena ottenuto diritto con diritto, dalla parte del triangolo rosso scuro, appuntare con gli spilli e fare una cucitura tenendo il piedino della macchina da cucire a filo della stoffa in modo che venga un rettangolo come nella figura sotto.
Stirare il rettangolo ottenuto.












Per la 2a volta appoggiare un quadrato bianco (alto 6,5 cm) e uno dei 4 rettangoli ottenuti diritto con diritto, dalla parte del triangolo rosso chiaro, appuntare con gli spilli e fare una cucitura tenendo il piedino della macchina da cucire a filo della stoffa in modo che venga un rettangolo.
Stirare il rettangolo ottenuto.
Per la 2a volta appoggiare un quadrato bianco (alto 6,5 cm) e il rettangolo appena ottenuto diritto con diritto, dalla parte del triangolo rosso scuro, appuntare con gli spilli e fare una cucitura tenendo il piedino della macchina da cucire a filo della stoffa in modo che venga un rettangolo come nella figura sotto.
Stirare il rettangolo ottenuto.




Appoggiare il quadrato centrale rosso chiaro e rosso scuro e uno dei rettangoli  "triangoli rosso chiaro, bianco, bianco, rosso scuro" diritto con diritto, dalla parte sinistra del quadrato centrale, appuntare con gli spilli e fare una cucitura tenendo il piedino della macchina da cucire a filo della stoffa in modo che venga un rettangolo come nella figura sotto.
Stirare il rettangolo ottenuto.



















Appoggiare il quadrato centrale rosso chiaro e rosso scuro e uno dei rettangoli "triangoli rosso chiaro, bianco, bianco, rosso scuro" diritto con diritto, dalla parte destra del quadrato centrale, appuntare con gli spilli e fare una cucitura tenendo il piedino della macchina da cucire a filo della stoffa in modo che venga un rettangolo come nella figura sotto.
Stirare il rettangolo ottenuto.

















Appoggiare una delle strisce "quadrato bianco, triangoli rosso chiaro, bianco, bianco, rosso scuro, quadrato bianco" e il rettangolo appena ottenuto diritto con diritto, appuntare con gli spilli sulla parte superiore del rettangolo e fare una cucitura tenendo il piedino della macchina da cucire a filo della stoffa in modo che venga un rettangolo come nella figura sotto.
Stirare il rettangolo ottenuto.



















Ripetere usando l'ultima striscia applicandola sulla parte bassa della stella.

Stirare il quadrato finale.





















NOTA
Le linee tratteggiate sono le cuciture da fare quando si uniscono più blocchi tra loro oppure le cuciture da fare quando si finisce il lavoro cucendo insieme sul rovescio il pezzo davanti con il pezzo dietro.








































Semplice ma di grande effetto, vero? ^_^

Naturalmente, se qualcosa non è chiaro non esitate a chiedere!

Io ho usato questa tecnica per realizzare tutto il pannello con un albero di Natale, sia le stelle, che le foglie, che il tronco, che la cornice decorativa.




































Ho anche realizzato queste presine per uno swap con questa tecnica.
Sono bellissime nella loro semplicità, vero? :-D